Il gruppo Emmaus si apre al counselling

Il Centro di Ascolto Emmaus e la Caritas parrocchiale lanciano un nuovo servizio. «Da ottobre potremmo avvalerci della consulenza di Elisa Lupano (pedagogista e counsellor professionista) per eventuali problemi relativi alla famiglia, rapporti genitori figli, incomprensioni  tra genitori – spiega Marilena Palazzo, presidente della Caritas locale – Per l’organizzazione il servizio funzionerà come per lo sportello migranti: in caso di necessità viene contattata la dottoressa Lupano, che è anche giudice non togato del Tribunale per i minori e viene fissato un appuntamento per il sabato mattina, dalle 9 alle 11, presso il Centro di ascolto Emmaus».
Di cosa si tratta ed in cosa consiste questo nuovo servizio? «Si tratta di uno spazio di counselling per genitori di figli in età scolare e adolescenti nel quale è possibile trovare un professionista con cui confrontarsi. Ai genitori viene offerta la possibilità di trovare uno spazio di ascolto dove confrontarsi per affrontare meglio momenti particolari della crescita dei figli (adolescenza, cambio di scuola, calo del rendimento scolastico, problemi di salute, cambiamenti di vita). Di provare a comprendere e dare spiegazioni ai comportamenti propri, della coppia genitoriale e dei figli, all’interno del proprio contesto familiare. Di affrontare argomenti ai quali ci si sente “impreparati”, come ad esempio i rischi (e le opportunità) rispetto all’uso dei social dei nostri figli. Di verificare le scelte educative e ricercarne di nuove che valorizzino e rafforzino le proprie competenze nel rispetto dei diversi modelli culturali e educativi».

Art. pubblicato su “La città di Trofarello” in data 10 Ottobre 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *